SHARE

D’Alimonte R., Bartolini S. (a cura di),
Maggioritario finalmente? La transizione elettorale 1994-2001,
Bologna, Il Mulino, 2002.
ISBN 978-88-15-08426-2

La vittoria della Casa delle libertà nelle elezioni politiche 2001 è stata la più netta che il nuovo sistema elettorale abbia prodotto dalla sua introduzione nel 1993. La coalizione di centro-destra ha conseguito una solida maggioranza sia alla Camera sia al Senato. Di più: questa volta la maggioranza è quella espressa direttamente dagli elettori. Il bipolarismo italiano si va faticosamente consolidando e così la democrazia dell’alternanza. Piaccia o no l’esito, gli elettori italiani sono stati gli arbitri della contesa tra governo uscente e opposizione. Non accadeva dal 1876, ma allora non c’era suffragio universale. Le prime elezioni politiche del nuovo millennio meritano dunque l’appellativo di “storiche”. Ad esse, e retrospettivamente a quelle del 1994 e del 1996 che hanno dato avvio alla transizione italiana, è dedicato questo volume. Le analisi presentate spaziano dalle campagne elettorali all’ingegneria delle coalizioni, dal comportamento di voto alla trasformazione del sistema partitico. L’obiettivo è fornire risposte alle tante domande che le vicende elettorali italiane degli ultimi anni hanno sollevato e indicare il senso del cambiamento politico in atto.