Siamo tutti postmaterialisti? Un esame del ‘cambiamento valoriale’ di Inglehart sui manifesti elettorali dell’Europa occidentale (1990-2019)

Federico Trastulli

1 ARTICOLI 0 COMMENTI
Federico Trastulli è un dottorando in 'Politics' presso il Dipartimento di Scienze Politiche della LUISS Guido Carli, dov'è anche cultore della materia in Scienza Politica e assistente di ricerca. È un collaboratore di ricerca del CISE e membro di associazioni professionali come CES e IPSA. I suoi interessi di ricerca riguardano i partiti politici e la competizione elettorale, la politica comparata e i metodi di ricerca sociale. Precedentemente si è laureato in Studi Europei alla London School of Economics and Political Science (MSc) e in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla Sapienza Università di Roma (Laurea triennale).

Questo articolo è una traduzione del post originale pubblicato su LSE EUROPP (‘Testing Ronald Inglehart’s ‘value change’ theory with the manifestos of western European parties’) Uno dei tanti contributi di Ronald Inglehart, che si è spento l’8 maggio scorso, è stata la teoria del ‘cambiamento valoriale’. Secondo questa prospettiva, con la crescente capacità delle società industriali avanzate di poter soddisfare i bisogni materiali dei propri cittadini, la formazione dei loro valori, attitudini e opinioni politiche risente sempre più di questioni non materiali. Nonostante la popolarità di questa teoria, larga parte della...