Amministrative 2017

Amministrative 2017

Amministrative 2017

La rinascita del centrodestra? Le elezioni comunali 2017 a cura di Aldo Paparo L’avanzata del centrodestra, che, presentatosi quasi sempre in formazione compatta, è passato dall’amministrare la metà dei comuni del centrosinistra, ad averne conquistati oggi lo stesso numero. La crisi del Pd, che seppur ancora primo partito, e anche prima coalizione con i propri alleati nei diversi comuni, non riesce nei ballottaggi ad attrarre alcun voto al di fuori del proprio elettorato, finendo per perdere un terzo delle proprie amministrazioni. La battuta d’arresto del M5s, che cresce in voti raccolti e comuni vinti, ma grazie alla maggiore presenza sulle schede rispetto...

In vista del turno di ballottaggio di domani, andiamo a vedere l’affiliazione politica specifica dei vari candidati sindaco rimasti in gioco, facendoci aiutare dalla tabella esplicativa di seguito esposta. La tabella presenta sei colonne. Nelle prime due sono specificate la zona (Nord; Zona Rossa; Sud) e il comune capoluogo di riferimento. Nella terza e nella quarta compaiono i partiti ai quali i candidati sindaci (arrivati primi o secondi nella tornata dell’11 giugno) sono iscritti. Le ultime due servono per meglio specificare l’area di provenienza di quei candidati che non hanno una tessera di partito e quindi nelle precedenti colonne venivano...

A Padova si era votato l’ultima volta nel 2014, a spuntarla era stato Massimo Bitonci candidato del centrodestra che al ballottaggio sconfisse il rivale del centrosinistra, Ivo Rossi. Due anni e mezzo più tardi, a novembre dello scorso anno, la maggioranza dei consiglieri comunali firma le proprie dimissioni facendo così decadere il sindaco che si era inimicato una parte, la più moderata, della propria coalizione. Saranno nuovamente centrodestra e centrosinistra a sfidarsi tra due settimane per la poltrona di Palazzo Moroni. Bitonci, che prova a bissare la vittoria di tre anni fa, ottiene poco più del 40% dei voti maggioritari,...

Nell'aggregato formato da tutti i comuni superiori al voto, il Pd è primo partito (con il 14,4% dei voti), ma è in calo nella Zona Rossa. Segue il M5s, che raccoglie però appena il 9,3%. La Lega avanza e insidia Forza Italia (ferma al 7%), ma fallisce ancora una volta la penetrazione al Sud. Buoni risultati per le liste di sinistra alternative al Pd, mentre Ap e Fdi registrano risultati magri. Oltre un sesto dei voti sono andati a liste non partitiche a sostegno di candidati senza alcun partito rilevante nella propria coalizione.   Il primo turno delle elezioni comunali è ormai in...

I flussi elettorali di La Spezia mostrano come siano stati determinanti per la vittoria di Peracchini (centro-destra), l’elettorato di Guido Melley e soprattutto Lorenzo Forcieri. Proprio quest’ultimo, da iscritto al PD aveva destabilizzato, i democratici locali con una candidatura alternativa a Manfredini (centro-sinistra). La composizione dell’elettorato di Peracchini, rispetto alle politiche del 2013, dimostra di essere molto più eterogenea rispetto a quella di Manfredini, la quale vede una netta maggioranza di elettori di Bersani.   I risultati di Genova e La Spezia hanno generato un piccolo terremoto politico in Liguria. Il centrodestra ha strappato al ballottaggio due città simbolo del centrosinistra,...