Amministrative 2013

Amministrative 2013

Amministrative 2013

di Vincenzo Emanuele Archiviato il primo turno delle elezioni amministrative, per le forze politiche e i candidati rimasti in competizione è già partita la corsa verso i ballottaggi che si terranno il 9 e 10 giugno in 66 comuni superiori ai 15.000 abitanti sugli originari 92. Già da questi numeri si comprende la rilevanza del turno di ballottaggio che chiarirà chi saranno i vincitori e gli sconfitti di queste elezioni amministrative. Il primo turno ha infatti lasciato aperte molte più sfide rispetto al passato (solo 26 comuni già assegnati contro i 45 della precedente tornata elettorale), complice anche la mutata...

di Vincenzo Emanuele Con due settimane di ritardo rispetto al resto del paese, la Sicilia ha votato per l’elezione dei sindaci e dei consigli comunali di 142 comuni di cui 20 superiori ai 15.000 abitanti e quattro capoluoghi di provincia. Il contesto in cui si è svolta questa tornata elettorale è stato caratterizzato da una grande frammentazione dell’offerta politica e da una sostanziale destrutturazione del sistema di alleanze consolidatosi nel corso della Seconda Repubblica (elementi già emersi alle regionali dello scorso Ottobre). Nei 20 comuni superiori si sono presentati una media di 6,3 candidati sindaco e 15,3 liste. Delle 306 liste...

di Nicola Maggini Le elezioni comunali del 26-27 Maggio 2013 sono state un importante banco di prova per i due principali partiti del centrosinistra e del centrodestra, Pd e Pdl, costretti dal risultato elettorale delle politiche del 24-25 Febbraio a coabitare in un governo di grande coalizione. Per capire quale è stato il rendimento elettorale del Pd e del Pdl è opportuno considerare i risultati ottenuti in termini percentuali nell’aggregato dei 92 comuni superiori ai 15.000 abitanti in cui si è votato alle recenti comunali ed effettuare un confronto con i risultati ottenuti negli stessi comuni sia alle scorse politiche...

di Federico De Lucia Fra i comuni nei quali si andrà a votare i prossimi 26-27 maggio, vi sono 6 comuni capoluogo del Sud Italia. Fra questi, una posizione di preminenza assoluta è occupata dalla capitale Roma, comune  di quasi 2,8 milioni di abitanti. Ad essa si aggiunge un secondo capoluogo laziale, Viterbo, il capoluogo molisano Isernia, quello campano Avellino, quello pugliese Barletta e quello sardo Iglesias. Di questi sei comuni capoluogo, tre sono amministrati da una giunta uscente di centrosinistra (Avellino, Barletta e Isernia) e tre da una giunta uscente di centrodestra (Roma, Viterbo, Iglesias). Solo nei due capoluoghi...

di Vincenzo Emanuele Dall’analisi dei dati delle elezioni amministrative svoltesi domenica e lunedì emerge un elemento chiaro e per certi versi sorprendente: la politica locale, in Italia, è ancora strutturata su una base fondamentalmente bipolare. Questo dato appare in controtendenza rispetto agli ultimi tempi. Il sistema partitico italiano vive infatti ormai da anni in uno stato di perenne semi-strutturazione: dopo le politiche del 2006, anno del confronto tra le due maxi-coalizioni dell’Unione e della Casa delle Libertà, i due grandi blocchi politici di centro-sinistra e centro-destra sono stati attraversati da un processo di sfarinamento che ha visto il distacco progressivo di...