Europee

Europee

Europee

The context During the last five years, Portugal has been regarded as a successful case in the European context from both an economic and political point of view (see Fernandes et al, 2018). On the one hand, the country has turned the page on its 2011-2014 crisis, when a financial assistance programme was implemented with painful austerity policies. On the other hand, unlike other Southern European countries, Portugal’s party system has proved to be very resilient. Although mainstream parties have struggled to retain their electoral support, the Socialist Party (PS, Partido Socialista) and the Social Democratic Party (PSD, Partido Social...

Una versione ridotta di questo articolo è stata pubblicata su Il Sole 24 Ore del 28 maggio. L’Italia è un mondo a parte. In Europa non è cambiato niente o quasi. Popolari, socialisti e liberali hanno riconquistato una solida maggioranza nel Parlamento Europeo con 435 seggi su 751. I sovranisti sono cresciuti ma poco. L’Ungheria e la Francia non fanno testo. La prima è un piccolo paese con pochi seggi dove il partito di Orbàn ha riconfermato la sua egemonia. La seconda è un grande paese in cui il partito della Le Pen è –di poco- il primo partito, ma...

di Michail Schwartz Le elezioni europee del 22 – 25 Maggio si preannunciavano come elezioni di rottura e di cambiamento, specialmente per quei partiti che all’interno della propria piattaforma programmatica criticavano profondamente l’idea di Europa portata avanti fino a questo momento dalle principali famiglie politiche europee.  Il Partito della Sinistra Europea (GUE-NGL) era uno di questi. Capeggiato dal greco Alexis Tsipras, tuttavia la formazione più a sinistra all’interno dell’emiciclo di Strasburgo, a differenza delle formazioni euroscettiche, non rifiutava la moneta unica ed il progetto di integrazione europea, ma proponeva una visione completamente alternativa a quella neoliberale e predominante, accusata non solo...

Introduction Concurrent to regional-level elections in the state of Bremen and local election in nine out of sixteen states, Germany elected their share of representatives for the ninth legislative term of the European Parliament (EP) on May 26th. With 96 seats, Germany contributes the largest number of politicians to the EP. These parliamentarians are elected based on a proportional electoral system and in a single constituency. Plus, for the second time, there is no legal threshold for parties to win seats which means that due to the large number of seats available already around 0.6 per cent of the votes...

di Laura Sudulich Giovedì 22 Maggio Olanda e Regno Unito sono stati i primi paesi a votare per eleggere i delegati nazionali per il prossimo Parlamento Europeo. L’Irlanda ha invece votato venerdì 23 Maggio. Nel Regno Unito sono stati eletti 73 rappresentanti, con un sistema elettorale a liste chiuse su base regionale. L’Olanda manda a Strasburgo 26 nuovi delegati (uno in più rispetto alle elezioni del 2009) eletti con sistema a lista aperta in un unico collegio elettorale per tutto il paese. Infine, l’Irlanda ha votato per gli 11 delegati nazionali (uno in meno rispetto al 2009) con un sistema...